e-Mail
Home Page Storia Divise Stadio Sponsor Links
Prima Squadra
Scarica Adobe Flash Player
Stagione 2012/2013
---------------------------------------------------------------------------------
 
TROFEO MARCHE 2013 COPPA F.LLI RAMACCIONI
17/06/2013
 
WEEK AND ID FINALE AL VALLEVERDE DI PIEDIRIPA
 
La diciassettesima edizione del Trofeo Marche indetto ed organizzato dalla Cluentina Calcio, riservato alla categoria giovanissimi seconda fascia, ha definito le squadre finaliste. Domenica 23 giugno con inizio alle ore 17.30 finale per l’assegnazione del primo e secondo posto Vigor Senigallia - Montemilone mentre sabato alle 18, entrambe le partite si giocheranno al “Valleverde” finale di consolazione Portorecanati-Tolentino.
 
---------------------------------------------------------------------------------
 
TROFEO MARCHE 2013 COPPA F.LLI RAMACCIONI
13/06/2013
 
TROFEO MARCHE NEL PROSSIMO WEEK AND SEMIFINALI AL VALLEVERDE
 
Dopo Tolentino, Portorecanati, Montemilone Pollenza ecco la Vigorina Senigallia che ha conquistato il pass per le semifinali battendo la United Civitanova grazie alla doppietta di Di Sabato e tripletta di Mandolini (nella foto) entrato all’inizio della ripresa al posto di Marchionni. Vigor che ha concluso in dieci per il rosso che ha costretto a lasciare il campo al portiere Morbidelli uscito fuori dall’area toccando la palla con le mani, al suo posto Fattorini. Gli accoppiamenti delle semifinali in programma al Valleverde di Piediripa, sabato 15 Vigor Senigallia-Tolentino, inizio ore 18, ed alla stessa ora domenica la seconda semifinale Portorecanati-Montemilone Pollenza

NELLA SEZIONE TROFEO MARCHE 2013 COMUNICATI TROVATE IL COMUNICATO UFFICIALE N.9 INERENTE
 
---------------------------------------------------------------------------------
 
TROFEO MARCHE 2013 COPPA F.LLI RAMACCIONI
04/06/2013
 
INIZIO DEI QUARTI DI FINALE IL 6 GIUGNO AL VALLEVERDE DI PIEDIRIPA
 
Il Trofeo Marche organizzato dalla Cluentina calcio si è lasciato alle spalle la fase di qualiificazione.
Le ultime due gare in programma hanno registrato il pareggio senza gol tra Montemilone Pollenza e Maceratese costato l’eliminazione alla squadra biancorossa che si era, forse, già precluso il passaggio del turno con la netta sconfitta subita nella gara d’esordio con il Tolentino.
Passa il turno Montemilone di mister Crucianelli. Nel girone D nell’ultima gara in assoluto della fase di qualificazione la United di Civitanova ha superato il Corridonia guadagnando l’accesso ai quarti.
Otto le squadre ammesse che daranno vita ad una fase, quella dei quarti, che si preannuncia decisamente importanti.
Qualificazione che ha regalato amarezze a Maceratese e Il Ponte che erano indicate alla vigilia come probabili qualificate. Dando uno sguardo agli accoppiameni dei quarti di finale, le date saranno rese note oggi cercando di non creare problemi con altri tornei in corso che nelle prossime ore definiranno date ed orari delle gare
stesse. Tre su quattro delle squadre vincitrici nei rispettivi gironi hanno concluso a punteggio pieno: Vigor Senigallia, San Francesco Cingoli, Robur Macerata . Attesissimo il debutto nei quarti della Vigor Senigallia che nelle tre partite di qualiificazione ha realizzato gol a grappoli.
Tutto il cast approdato nei quarti promette moltissimo. Il quadro dei quarti è così definito:
Vigor Senigallia-United Civitanova,
Portorecanati-Robur Macerata,
San Francesco ’93-Montemilone Pollenza,
Vis Macerata-Tolentino. LE DATE E GLI ORARI SONO DISPONIBILI NELLA SEZIONE COMUNICATI DEL TROFEO MARCHE 2013 .
LA SOCIETA' AUGURA A TUTTI UN BUON DIVERTIMENTO E UN IN BOCCA AL LUPO A TUTTI I TEAM FINALISTI
 
---------------------------------------------------------------------------------
 
TROFEO MARCHE 2013 COPPA F.LLI RAMACCIONI
18/05/2013
 
CALENDARI GIRONI DI QUALIFICAZIONE TROFEO MARCHE 2013
 
PUBBLICHIAMO I GIRONI DI QUALIFICAZIONE DEL TROFEO MARCHE 2013 COPPA F.LLI RAMACCIONI NELL'AUGURARVI UN BUON DIVERTIMENTO AVVISIAMO CHE: Si prega le società di controllare il calendario, comunicare eventuali variazioni entro e non oltre le ore 20 di venerdi 10 maggio 2013.
Eventuali spostamenti delle gare verranno accettati dal Comitato Organizzatore solo se comunicati con dichiarazione sottoscritta dalle società interessate indicando la nuova data,l’ora ed il campo della gara.
SOCIETA’ ORGANIZZATRICE:ASD Cluentina calcio 1971
Segreteria:Via Anniabli n° 81 - 62100 - MACERATA - Tel e fax: 0733.292568
Sito internet
www.cluentinacalcio.it
E-mail cluentinacalcio@libero.it
Segretario: Vallesi Francesco: 347/9709776
Responsabile coordinatore:Roberto Ramaccioni 335/7314478
 
---------------------------------------------------------------------------------
 
TROFEO MARCHE 2013 COPPA F.LLI RAMACCIONI
17/05/2013
 
PORTORECANATI E MONTEMILONE SUBITO A SEGNO
 
Di Enrico Scoppa Foto delle due prime gare Potenza Picena e Tignum Montegiorgio al palo PORTORECANATI E MONTEMILONE SUBITO A SEGNO Il primo gol del Marche 2013 lo firma Giorgio Capitanelli del Portorecanati La doppietta di Impellizzani regala i tre punti al team di mister Crucianelli Piediripa - La diciassettesima edizione del trofeo Marche riservato alla categoria giovanissimi seconda fascia, nati dal primo gennaio ’99 si è lasciato alle spalle la seconda giornata di gare di qualificazione. Dopo la gara inaugurale Portorecanati-Potenza Picena vinta dagli arancioni(3-1). Il . Il primo gol del Marche 2013 è arrivata dopo sei minuti di gioco quando Francesco Capitanelli, figlio d’arte, il papà ex calciatore ed ora l’allenatore della squadra juniores del Portorecanatiè andato a segno. Partita piacevole con il raddoppio di Liguori dopo tredici minuti di gioco, Prima del riposo,24’, i giallorosso Stortoni riapriva i giochi per la formazione guidata da Santo Parise. Seconda parte della contesa nel corso della quale i due tecnici hanno effettuato diverse sostituzioni il gol è arrrivato allo scadere firmato da Perpepai. L’attesissima gara Montemilone Pollenza-Tignum Montegiorgio non ha deluso le attese della vigilia. Ha vinto la squadra di casa, tre a uno, al termine di una partita decisamente interessante. Due squadre importanti a confronto.Brava quella di casa guidata da Stefano Crucianelli tecnico giovane e dalle idee molto chiare in testa e la Tignum di Montegiorgio guidata da una gloria del calcio marchigiano e non solo: Goran Milanovic. La doppietta di Impellizzani ed il gol di Razgui hanno decretato la sconfitta della Tignum. Nel meraviglioso impianto di Pollenza, fondo in sintetico da fare invidia, due squadre destinate a diventare protagoniste del trofeo Marche 2013. Tanti personaggi del mondo del calcio in tribuna:Dino Andreani, Giampiero Re, Corrado Ciurlanti, Pieralvise Ruani, in poche parole la storia del calcio pollentino
 








---------------------------------------------------------------------------------
 
TROFEO MARCHE COPPA F.LLI RAMACCIONI
15/05/2013
 
SCATTA IL TROFEO MARCHE
 
Piediripa
- Scatta oggi la diciassettesima edizione del trofeo Marche riservato alla categoria giovanissimi seconda fascia, nati dal primo gennaio ’99. Sarà il Monaldi di Portorecanati ad ospitare la prima partita del torneo che vedrà il confronto Portorecanati-Potenza Picena. Che avrà inizio alle ore 15.30.
Un avvio in grande stile in uno stadio che trabocca di storia a livello giovanile e non solo. La scelta del comitato organizzatore, la Cluentinacalcio in questo caso, e la società del presidente Fausto Pigini. La diciassettesima edizione del trofeo Marche vedrà partecipare sedici squadre che hanno formato quattro gironi così composti:

GIRONE A:Junior Chiesanuova,San Francesco Cingoli,Settempeda,Vis Macerata
GIRONE B:Vigor Senigallia,Porto Recanati,Potenza Picena,Elpidiense Cascinare
GIRONE C:Maceratese,Tolentino,Montegiorgio,Montemilone Pollenza
GIRONE D:United Civitanova,Il Ponte,Corridonia,Robur Macerata

Definito il calendario con la prima gara in programma oggi, le qualificazione nella prima settimana andranno avanti con altre gare importantissime per quel che riguarda la qualificazione che interessa le prime due classificate di ciascun girone.
Domani giovedi in campo a Pollenza Montemilone e Tignum Montegiorgio con inizio alle ore 18.30. Venerdi diciassette al Leonordi di San Severino la squadra di casa,la Settempeda, ospiterà la Junior Chiesanuova. Sabato diciotto maggio saranno diverse le partite in programma.
Nel girone A Portorecanati-Elpidiense Cascinare alle 19 al Monaldi,nel girone B San Francesco Cingoli-Vis Macerata al Fileni di Cingoli con inizio alle ore 18 mentre girone C con inizio alle ore 16 al omunale di Collevario la Maceratese ospiterà il Tolentino.
Nel girone D a Macerata sul suo terreno la Robur ospiterà laUnited Civitanova con inizio alle ore 18.Breve sosta poi a partire dal ventuno maggio ancora partite di qualificazione che concluderanno il primo giugno. Passeranno il turno per dare vita alla griglia dei quarti di finale che si avvierà il due giugno così formata. prima classificata del girone A se la vedrà con la seconda classificata del girone D, la seconda del girone A con la prima del girone D, la prima del girone B contro la seconda del girone C, la seconda del girone B contro la prima del girone C.
Non resta che attendere i primi risultati per capire quale sarà la reale forza di quelle squadre indicate coe le grandi favorite per la conquista del prestioso trofeo Marche.
enrico scoppa
 
---------------------------------------------------------------------------------
 
TROFEO MARCHE 2013 COPPA F.LLI RAMACICONI
01/05/2013
 
E' TUTTO PRONTO,STIAMO PARTENDO!!!
 
FASI FINALI DI PREPARAZIONE AL TORNEO, LUNEDI 6 MAGGIO ORE 18 PRESSO VIA VELLUTI N.19 PIEDIRIPA DI MACERATA, INCONTRO CON LE SQUADRE ISCRITTE PER PRESENTAZIONE TROFEO E COMPOSIZIONE DEI GIRONI!!!
A BREVE ULTERIORI NOTIZIE
 
---------------------------------------------------------------------------------
 
1° CATEGORIA GIR. C
29/04/2013
 
OBIETTIVO RAGGIUNTO!!! BRAVI RAGAZZI!!
 
BRAVI RAGAZZI!!!!
 


---------------------------------------------------------------------------------
 
1° Gir. C, tutti i verdetti del campionato
28/04/2013
 
OBIETTIVO RAGGIUNTO, SALVEZZA CON 1 GIORNATA DI ANTICIPO! BRAVI RAGAZZI
 
RISULTATI.
Ultima giornata un po' particolare per i tifosi e i giocatori del girone C di Prima. La vittoria del girone l'aveva già conquistata la settimana scorsa il Chiesanuova di mister Pierantoni permettendo alla squadra di ritornare subito in Promozione. Pochi i verdetti ancora da emettere. Mancava da stabilire la griglia dei play - out e queste erano le partite da tenere sott'occhio: Serralta ha pareggiato 3 a 3 contro Montefano, l'Appignanese ha perso contro il Camerino per 2 a 0. La Torrese ha perso lo scontro diretto contro il Montemilone Pollenza. La Vigor S.Elpidio, già retrocessa in quanto ultima classificata, ha perso contro la Cluentina.
Il capitolo play-out lo chiude direttamente il Camerino che, vincendo contro l'Appignanese e arrivando a quota 65 punti in classifica, si porta a + 11 rispetto all'H.Recina alla quale non è bastato dunque vincere contro la Lorese per 3 a 2. Per quanto riguarda le altre formazioni interesate, il Fiuminata è stato battuto dal Caldarola con un netto 3 a 0 mentre il Montesangiusto chiude con un pareggio a reti inviolate contro S.M.A.
CAPOCANNONIERI.
Unico colpo di scena della giornata riguarda il capocannoniere. Alla vigilia, in testa c'era Francesco Fede con 20 gol inseguito da Pettarelli del Caldarola con 18 reti. Difficile ma non impossibile per l'attaccante caldarolese. Sabato, contro il Fiuminata, i biancorossi vincono nettamente per 3 a 0 con una tripletta proprio di Pettarelli che riesce in un vero colpaccio.
Riepilogo e risultati
Vittoria e promozione: Chiesanuova
Play - off non si disputano e il Camerino va direttamente in finale con le vincenti play-off degli altri gironi.
Play - out: Montemilone Pollenza - Serralta; Torrese - Appignanese
Retrocede: Vigor S. Elpidio

 


---------------------------------------------------------------------------------
 
1° Cat. Gir. C
18/04/2013
 
Moglianense vs Cluentina 2-3 Cluentina, un punto per la massima gioia
 

Un punto da conquistare nelle due ultime giornate di campionato per festeggiare la salvezza
Un punto, solo un punto, il minimo sforzo per il massimo della gioia.
La Cluentina si appresta alla seconda trasferta consecutiva, quasi proibitiva nella tana del Chiesanuova capolista e sognante la promozione con la P anche maiuscola, ma la formazione di Piediripa vi arriverà col morale alle stelle. Mai era stato così alto in questa stagione e non può esserlo di più per una squadra che lotta per salvarsi.
Tutto merito dell’effervescente blitz 3-2 operato a Mogliano, una partita che vedeva i locali ancora in lizza per il 5° posto ma non per i playoff dato il vantaggio abnorme del Camerino secondo.
Evidentemente le maggiori motivazioni dei ragazzi di Bonfigli hanno fatto la differenza e la Cluentina, pur punita dagli ex Bellesi (cresciuto nel vivaio) e Pippo Canesin, è riuscita tenacemente a prevalere al 90’.
Decisivo il rigore di Guzzini, un gol per il terzo successo di fila che ha spedito i biancorossi a 32 punti con ben 5 di vantaggio sulla Torrese che apre i playout.
Nelle due giornate che restano –contemporaneità, si gioca tutti al sabato- la Cluentina ha bisogno di un punto per il sogno della permanenza e nell’ultimo turno casalingo ospiterà la retrocessa Vigor Sant’Elpidio.
Flavio Rapacchiani, questa ottava vittoria è davvero l’ottava meraviglia per voi, può significare tanto, tutto..
”Sì è stata una vittoria molto importante, un match duro, tirato che abbiamo reso più complicato con le due dormite difensive.
Dopo aver colpito una traversa ed un palo sembrava una partita stregata..”
Negli spogliatoi avete realizzato che il traguardo è vicinissimo? “Ci siamo lasciati un po’ andare come è giusto, ma solo un po’. Il traguardo è lì, sembrava impensabile mesi fa, tuttavia non c’è nulla da dare per scontato”. Per te altro gol, il numero tre..
”L’anno scorso avevo meno spazio e non ho mai segnato, ora l’avanzamento di Guzzini mi ha liberato un posto in mediana”. Sabato a Chiesanuova contro la leader che vorrebbe anch’essa festeggiare…”
In casa non hanno mai perso, sono i migliori del campionato ma attenzione perché la pressione sarà tutta su di loro.”
a.s.
 


---------------------------------------------------------------------------------
 
1° categoria Gir. C
10/04/2013
 
Cluentina vs Serralta Cluentina, il naso fuori dai play out
 
Per la prima volta nella stagione la squadra di mister Bonfigli si trova in zona salvezza diretta

Per la prima volta dopo più di tre mesi la Cluentina ha messo naso e occhi fuori dai playout ed ammirato l’orizzonte della salvezza diretta. La formazione di Piediripa sabato ha scavalcato la Torrese issandosi a 29 punti, +2 sul quintultimo posto per un vantaggio che dovrà essere protetto a tutti i costi nelle ultime tre giornate del girone C di Prima Categoria.

Il sorpasso è maturato grazie al successo sul Serralta, uno scontro diretto importante e delicato che i ragazzi di Bonfigli hanno vinto con merito 2-0. Un’affermazione all’inglese a firma, doppia, di Rui Costa Guzzini. Il talentuoso centrocampista offensivo classe 1988 ha trascinato la Cluentina forse più bella della stagione.

“Effettivamente –dichiara Guzzini, 11 gol finora e seconda doppietta- abbiamo corso tanto e siamo stati bravi in ogni reparto e nelle due fasi. Una vittoria del gruppo.”

La ripresa dopo una sosta riserva spesso brutte sorprese, invece la vostra condizione è parsa brillante, non avete subito reti e avete “violato” il vostro Valleverde…”

Era da tanto tempo (ben 4 mesi), troppo tempo che aspettavamo di sbloccarci in casa ed ora non dovremo ripetere quegli errori di rilassatezza puntualmente verificatisi dopo bei risultati.”Per la prima volta dopo più di tre mesi la Cluentina ha messo naso e occhi fuori dai playout ed ammirato l’orizzonte della salvezza diretta.

La formazione di Piediripa sabato ha scavalcato la Torrese issandosi a 29 punti, +2 sul quintultimo posto per un vantaggio che dovrà essere protetto a tutti i costi nelle ultime tre giornate del girone C di Prima Categoria.

Il sorpasso è maturato grazie al successo sul Serralta, uno scontro diretto importante e delicato che i ragazzi di Bonfigli hanno vinto con merito 2-0. Un’affermazione all’inglese a firma, doppia, di Rui Costa Guzzini. Il talentuoso centrocampista offensivo classe 1988 ha trascinato la Cluentina forse più bella della stagione.

“Effettivamente –dichiara Guzzini, 11 gol finora e seconda doppietta- abbiamo corso tanto e siamo stati bravi in ogni reparto e nelle due fasi. Una vittoria del gruppo.”

La ripresa dopo una sosta riserva spesso brutte sorprese, invece la vostra condizione è parsa brillante, non avete subito reti e avete “violato” il vostro Valleverde…”

Era da tanto tempo (ben 4 mesi), troppo tempo che aspettavamo di sbloccarci in casa ed ora non dovremo ripetere quegli errori di rilassatezza puntualmente verificatisi dopo bei risultati.”

Adesso la trasferta di Mogliano, proprio l’ultimo team sconfitto a Piediripa a dicembre. Loro a caccia dei playoff e voi della salvezza: cosa e chi temi della Moglianese?”Facile…Pippo Canesin. Lo chiamerò –ride- e gli dirò di non far scherzi ai suoi vecchi compagni di squadra.”

Adesso la trasferta di Mogliano, proprio l’ultimo team sconfitto a Piediripa a dicembre. Loro a caccia dei playoff e voi della salvezza: cosa e chi temi della Moglianese?”Facile…Pippo Canesin. Lo chiamerò –ride- e gli dirò di non far scherzi ai suoi vecchi compagni di squadra.”
 


---------------------------------------------------------------------------------
 
TROFEO MARCHE 2013
24/03/2013
 
NUOVA EDIZIONE TROFEO MARCHE 2013
 
TORNA il trofeo Marche, torneo di calcio giovanile a carattere regionale giunto all’edizione numero diciassettei, riservato alla categoria giovanissimi seconda fascia organizzato dalla Cluentina di Piediripa.
La società guidata dal presidente Claudio Carbonari ha voluto dare seguito a questo meraviglioso torneo, il primo nel suo genere organizzato nel centro Italia: la prima edizione nel 1981 vinto dalla mitica Elettrocarbonium di Ascoli Piceno guidata da mister Angelini.
Hanno seguito il successo dei piceni il Piano San Lazzaro, due volte il Santacroce di mister Macellari, Il Città di Castello, l’Ancona, la Vigor Calcio. Da quel trenta aprile del 1980, cerimonia di apertura della prima edizione, di strada il trofeo Marche ne ha fatta prima di fermarsi all’inizio degli anni novanta. Il sacro fuoco che ha alimentato il trofeo sin dalla nascita non si è mai spenta.
Un torneo dal fascino incredibile che ha visto partecipare squadre provenienti da ogni parte d’ Italia.
Da Vietri sul Mare a Bari, da Città di Castello ad Ancona, da Fermignano ad Urbino interessando piccoli e grandi squadre dalla diversa appartenenza. Società del settore dilettanti come dei professionisti con un unico obbiettivo:partecipare ad un torneo diverso, perla del calcio giovanile. Ancora oggi i protagonisti di allora ne parlano con piacere. Un torneo che ha visto nell’indimendicato Tonino Carino responsabile dell’ufficio stampa. Le prime edizioni del torneo sponsorizzato da una grande azienda nazionale, senza scordare il primo servizio al TG delle tredici e trenta firmato da Pino Scaccia dal Valleverde. Come dimenticare Giancarlo Trapanese allora caporedattore del Corriere Adriatico di Macerata che segui attraverso le pagine del “Corriere” la crescita del torneo,le dirette Rai in occasione delle finali. Insomma un torneo nato vincente. Sono passati attraverso il trofeo Marche ragazzi che sono diventati poi famosi nel mondo del calcio tra di questi Massimo Ciocci.
Un torneo che ha ripreso il suo cammino nella primavera del 2011 senza disturbare nessuno ma creandosi il suo spazio basando il tutto sulla qualità dei partecipanti facendolo ritornare molto presto ai fasti di un tempo apprezzato per le sue finalità, i suoi obbiettivi attraverso una formula che ha puntato non solo alla crescita tecnica ma anche alla spettacolarizzazione capace di far crescere l’interesse. Basta pensare quando venne proposta nei sedicesimi di finale la formula della Champions League con il doppio confronto andata e ritorno: indimeticabile Sangiorgese-Bari.
Dicevano i ragazzi di allora “per noi un sogno”. Questo era e continuerà ad essere il trofeo Marche al quale parteciperanno squadre blasonate e squadre a caccia di sogni. Il teatro, a partire dagli ottavi di finale sarà il “Valleverde” di Piediripa che non sarà un gioiello, l’amministrazione comunale di Macerata prima o poi dovrà mettervi mano ma il Trofeo Marche è nato al Valleverde ed al Valleverde deve continuare a crescere in attesa,forse, di un nuovo impianto
ENRICO SCOPPA
 


---------------------------------------------------------------------------------
 
1°Categoria
08/03/2013
 
Saliscendi Cluentina in attesa del derby
 
Saliscendi Cluentina.
Nel giro di quattro giorni la compagine di Piediripa ha visto migliorare a sorpresa e poi tornare stabile e quindi non troppo rasserenante la sua classifica. Due gare tra sabato e mercoledì, Monte San Giusto in trasferta e il delicato recupero interno con la Torrese: 3 punti presi che portano a 23 il totale ma sempre lontana +3 la salvezza.

Il calcio è strano e così i biancorossi di mister Bonfigli hanno prima espugnato la casa dei rossoblu quinti e poi si sono arresi 0-1 ad un avversario diretto financo a pari punti. Due prestazioni differenti…
”Sì, ma era prevedibile. Sabato – afferma Bonfigli- eravamo preoccupati per la qualità della rivale e perché avevamo importanti assenze in difesa, invece dopo il loro gol abbiamo avuto un’ottima reazione e ribaltato tutto fino al 2-1. Mercoledì abbiamo risentito un po’ della stanchezza, ma soprattutto abbiamo creato poco perché i tre del nostro attacco erano a mezzo servizio, con Canesin febbricitante e Guzzini infortunato.
” Certo era meglio far punti mercoledì..”Avrei preferito il contrario per non dare un aiuto alla Torrese, avendo vinto là a casa loro anche un pareggio andava bene. Peccato.”
Le due partite hanno visto il debutto tra i pali di Cristian Bonaiuto, portiere classe ’89, tesserato in fretta per sostituire l’infortunato Messi. Sperando di recuperare energie e magari qualche elemento, la Cluentina torna in campo già sabato al
“Valleverde” nel derby delle frazioni con l’Helvia Recina.
“Li troveremo arrabbiati dopo la pesante sconfitta con Chiesanuova, inoltre devono ridurre i 10 punti di distanza per poter entrare nei playoff, sarà dura ma la trasferta di Monte San Giusto ci ha detto che nulla è impossibile"
A.S.
 
---------------------------------------------------------------------------------
 
1° Categoria Girone C
20/02/2013
 
Cluentina, contro la Torrese e' ultima spiaggia
 
E’ la settimana più lunga per la Cluentina. Si sapeva che sarebbe stata importante visti gli avversari diretti da affrontare ad inizio e fine, ma forse è più tesa del previsto. Il futuro è adesso per la squadra di Piediripa.
Colpa della debacle di sabato ad Appignano, una Caporetto 4-0 in una ripresa pessima dopo il primo tempo chiuso 0-0 ed equilibrato.
Una sconfitta pesante anche considerato che non è maturata contro una irresistibile big, bensì contro un’Appignanese che ha raggiunto i piediripensi al terz’ultimo posto con 20 punti. E i locali non vincevano da metà ottobre…
”La squadra è rimasta negli spogliatori – afferma il dirigente Francesco Vallesi-, certo avevamo delle assenze (2 squalificati più Rapacchiani), altri in panchina (Papasodaro) ma nessuno si aspettava il crollo”.
Venivate da un match quasi vinto contro l’imbattuto Camerino: ad Appignano l’opposto, cosa ha questa squadra?
“Non è matura perché alterna grandi prove quando è più stimolata al non giocare col coltello tra i denti contro le rivali per la salvezza.
” Preoccupante anche il fatto che è stata la terza gara di fila chiusa in 10…”Sì dopo l’1-0 c’è stato il rosso a Ciappi per fallo da ultimo uomo, rigore che Rusciti (al debutto) ha anche respinto, ma poi è dura recuperare…”

Quale è la posizione della società?
“Al 100% dalla parte di mister Bonfigli e dei ragazzi, abbiamo fiducia che sabato arriverà la scossa. Sarebbe bello avere anche tanto pubblico dalla nostra parte”.
Nonostante le 8 gare senza vittoria la Cluentina resta a-2 dalla salvezza diretta, un buon segno. Ad occupare quello spot è proprio la Torrese prossimo avversario sabato al “Valleverde”. Mancano 8 turni alla fine ma questa è una gara fondamentale?
“Sì perché la classifica cambierà ancora ma serve una svolta e non possiamo non vincere queste gare se vogliamo risalire.”
 


---------------------------------------------------------------------------------
 
1° Categoria Gir. C
09/02/2013
 
Cluentina VS Camerino
 
Il tabellino:
CLUENTINA: Messi, Ciappi, Salciciccia, Luchetti, Cerquetta (85’ Montironi), Cervigni, Papasodaro (53’ Canesin), Cacchiarelli, Piccioni (74’ Trinchieri), Guzzii Piancatelli. A disposizione: Rusmiti, Stefoni, Raponi, Girotti. All: Bonfigli.


CAMERINO: Mosciatti, Gentilucci (85’Dikedzic), Sparvoli, Carbone, Grasselli, Bingunia, Montesi, Gabrielli (69’ Falcioni), Fede, Ruggeri (58’ Vicari), Di Modica. A disposizione: Marconi, All: Turchetti.

Arbitro: Silvestri di Ascoli.

Marcatori: 25’Cacchiarelli, 90’Fede (rig.)

Note: Spettatori circa 50. Ammoniti: Cacchiarelli, Gentilucci, Carbone, Messi. Espulsi: Luchetti. Angoli: 0-2. Recupero: 2’+5’.

“Il campo tanto ti toglie, tanto ti dà”. Mai detto fu più vero guardando alla partita tra la Cluentina e il Camerino finita 1-1. Dopo essere passati in vantaggio i padroni di casa nel primo tempo con Cacchiarelli, infatti, ci pensa Fede con un calcio di rigore al 90’ a ristabilire la parità riuscendo a portare a casa un punto e mantenendo l’imbattibilità. All’andata successe l’esatto contrario. Il Camerino era riuscito a trovare il vantaggio nel primo tempo, ma nei minuti finale dell’incontro, al 91’, la squadra di mister Bonfigli era riuscita a strappare un punto alla compagine camerte, proprio grazie a un calcio di rigore.
Un risultato giusto, nonostante gli ospiti abbiano sfiorato più di una volta la rete, ma con il campo in cui le due squadre sono state costrette a giocare, si può quasi affermare che è stato anche troppo che la partita si sia svolta. Un manto che definirlo ai limiti della praticabilità sarebbe quasi ossequioso per quelle che sono le reali condizioni. Al di là del risultato e del fatto che si tratti di una partita di Prima categoria, infatti, o che ci siano state abbondanti piogge nei giorni scorsi non è neanche lontanamente immaginabile o proponibile che una squadra sia costretta a dover disputare una partita su un campo del genere il quale uso più giusto potrebbe essere quello delle corse a cavallo, al limite. Un malcontento che ha trovato tutti d’accordo, proprio a partire dalla dirigenza di casa impegnata ormai da un decennio a trovare un’alternativa. Impossibile è stato anche per l’allenatore del Camerino, Turchetti, non dedicare un commento a fine gara.

La cronaca:
la Cluentina trova il vantaggio al 25’ quando su un rimpallo Cacchiarelli si dimostra l’uomo giusto al posto giusto e segna la rete dell’1-0, nonostante fossero stati proprio gli ospiti a sfiorare il gol dopo appena un minuto dall’inizio.
Nella ripresa il Camerino prova a ristabilire il pareggio e in un’azione di contropiede Ruggeri è atterrato da Luchetti che guadagna il rosso diretto. La Cluentina in inferiorità numerica è chiusa nella propria metà campo dalla compagine biancorossa che sfiora la rete in ben due occasioni con Falcioni e con Vicari, in sforbiciata.
Si giunge al 90’ quando Fede, servito dalla retroguardia entra indisturbato in area dove è atterrato da Messi: cartellino giallo per lui e rigore per il Camerino. Sul dischetto si presenta proprio il n9 ospite che infila alla sinistra dell’estremo difensore l’1-1 che permette al Camerino di tornare a casa con un punto in tasca e mantenere la vetta della classifica in attesa delle partite domenicali. Rammarico, invece, per la Cluentina convinta di non essere riuscita a portare a casa tre punti importanti in chiave salvezza.
 
---------------------------------------------------------------------------------
 
1°categoria Gir.c
06/02/2013
 
Cluentina, test contro la prima della classe
 
Sarà la Cluentina a testare il nuovo leader Camerino. Sabato alle ore 15 la squadra di Bonfigli tornerà a giocare al “Valleverde” sperando che l’annunciata neve non faccia brutti scherzi carnevaleschi. Una sfida che sulla carta sembra a senso unico dato che a Piediripa arriva la squadra imbattuta (con il Porto d’Ascoli uniche nei 4 gironi di Prima categoria), miglior difesa, secondo miglior attacco e in vetta da sabato avendo detronizzato 2-1 il Chiesanuova.

Di contro una Cluentina che invece ultimamente non sta convincendo mancando di continuità anche all’interno del match. E’ stato così anche domenica a Pollenza contro una rivale diretta, un’occasione potenzialmente da tre punti, invece i biancorossi nel primo tempo sono stati surclassati dai locali che sono andati sul 2-0 collezionando pali e traverse.
Ad un passo dal ko e dal sorpasso, rimasta in 10, la Cluentina ha usufruito dell’ingenua espulsione di Conforti che ha tolto sicurezza ai locali, rimontato con due belle giocate fino al 2-2 che ha anticipato un finale pazzesco in cui poteva scapparci di tutto.

“Indubbiamente siamo stati fortunati a non prendere il terzo gol –ammette il centrocampista Trinchieri-,
il mister ci aveva caricati parlandoci di una finale e invece, ancora una volta, siamo stati involuti e siamo stati messi sotto nel primo tempo.”
Meno male le pregevoli reti di Papasodaro e Guzzini…”
Belle..hanno confermato grandi qualità, noi gregari dovremmo aiutarli di più.”
In classifica è rimasto tutto invariato: quart’ultimi a -2 dalla Torrese e dalla salvezza diretta….”
Sì, però ritengo che abbiamo perso un treno importante.
” Recuperare qualche punto sabato senza gli squalificati Dario e Rapacchiani e contro il Camerino sarà dura: siete in grado?
”Non lo so, proveremo a ripetere la prova col Fiuminata e di certo possiamo farcela solo se non regaliamo un tempo.”
A.S.
 


---------------------------------------------------------------------------------
 
1° Categoria Girone C
24/01/2013
 
Cluentina, dimenticare il ko di Loro Piceno
 
I rinvii sono sempre indigesti e quello che ha portato la Cluentina a giocare ieri sera a Loro Piceno deve aver creato difficoltà nel prendere sonno a mister Bonfigli e squadra. I biancorossi sono stati superati 2-1 dalla Lorese di Mazzaferro che ha così esordito ridando ai locali un successo in casa che mancava (ed era l’unico) da metà ottobre.
Per la compagine di Piediripa primo ko del nuovo anno e del girone di ritorno dopo 3 risultati utili, una sconfitta amara (il tecnico è stato espulso e si è lamentato in occasione del primo gol di Feroce) perché il match è stato equilibrato, seppur dai due volti come analizza il valido difensore classe ‘82 Alessio Cervigni, da 4 stagioni in biancorosso: ”
Nel primo tempo ammetto che siamo stati in balia della Lorese, non abbiamo avuto quell’aggressività vista col Fiuminata e siamo andati al riposo giustamente sotto 2-0.
Nella ripresa però dopo il gol di Papasodaro (ancora) abbiamo avuto almeno tre clamorose chance per il pari”.
Insomma un tempo a testa ma 3 punti solo alla Lorese.
Voi restate a quota 18 a -3 dalla Torrese e dalla salvezza. Forse è un bene poter rigiocare sabato ma, dopo essere stati grandi con le big, servirà una Cluentina diversa contro la rivale diretta Santa Maria Apparente….”
Una gara fondamentale perché abbiamo l’occasione per accorciare su una rivale diretta (a+4) e non meno importante, ma per allungare, sarà il turno dopo con Montemilone.”
A proposito di sabato giocherete alle 14.30 sul sintetico di Montecassiano a causa del precario stato del vostro “Valleverde”. Un danno o no, visto che in casa avete lo stesso rendimento delle gare esterne?
”Mi piaceva quando l’anno scorso eravamo una corazzata in casa ma quest’anno abbiamo caratteristiche diverse e credo che sul sintetico potremo sfruttarle ed essere molto fastidiosi.”
 


---------------------------------------------------------------------------------
 
1°categoria gir. c
02/01/2013
 
Cluentina pronta per lo sprint verso la salvezza
 
Corre e suda la Cluentina per smaltire le ricche libagioni natalizie e per presentarsi al meglio al via del girone di ritorno di Prima Categoria, girone C.
I biancorossi di Piediripa hanno chiuso la fase d’andata all’11° posto, il più bello perché quello che precede la zona playout e garantirebbe a fine stagione il traguardo della salvezza diretta.
Eppure i 16 punti in 15 incontri sono ritenuti da società, staff tecnico e giocatori un po’ pochi, colpa della falsa partenza con 4 gare perse in serie.
“Sicuramente l’avvio negativo ci ha condizionato – dichiara il direttore generale Massimiliano Marcolini- e così abbiamo avuto alti e bassi.
Il buon finale è però d’auspicio per un miglior 2013 e anche grazie ai rinforzi contiamo di fare almeno 20 punti”
Avete scommesso su un giovane debuttante in panchina: come si è comportato finora mister Bonfigli?
“Bene, sta dimostrando capacità. Abbiamo cambiato molto la rosa e lui ha cercato di creare un’idea di gioco.
Da ex grande capitano biancorosso può diventare un bravo allenatore, anche perchè sta dimostrando di avere qualità passione e preparazione”
. Cosa ti è piaciuto di più della squadra?

“L’atteggiamento dei giovanissimi, su tutti Dario Federico, senza dimenticare Mattia Piccioni e Nicola raponi insieme a Francesco Montironi, e la leadership di capitan Cerquetta”. Cosa meno invece?
“Ci siamo seduti troppo sugli allori, siamo una squadra che si adagia”.
Sabato ripartite dalla trasferta di Montefano, quarta forza del torneo che all’andata, all’esordio, fu corsara al “Valleverde” col minimo sforzo..un precedente da vendicare?
“Vinsero con scaltrezza su un nostro errore, poi il vantaggio fu protetto dalle parate del portiere. Montefano è forte dietro, è organizzata e farà i playoff, ma siamo a credito con loro e speriamo di recuperare qualcosa..”
 
---------------------------------------------------------------------------------
 
1à categoria girone C
21/12/2012
 
Guzzini carica la sua Cluentina:
 
Sabato l’ultimo allenamento, poi sarà riposo per i ragazzi della Cluentina.

Necessario e più gradevole grazie al blitz di Porto Sant’Elpidio nell’ultimo turno del girone d’andata di Prima Categoria.
I biancorossi di mister Bonfigli hanno piazzato la seconda vittoria esterna (l’altra risaliva a fine ottobre, 3-2 alla Torrese) superando 1-0 la Vigor con gol di Guzzini. Un successo che era ritenuto quasi imprescindibile per la lotta alla salvezza, sia valutando le difficoltà della cenerentola elpidiense ultima – 6 punti, una sola vittoria- sia perché la Vigor aveva dato “benefici” alle altre rivali della Cluentina.
La squadra di Piediripa ha così chiuso la prima fase fuori dai playout, 16 punti, 4 successi, 4 pareggi e 7 sconfitte, 17 gol fatti (6° attacco), 22 presi (5° peggior difesa).

Decisivo ancora una volta Francesco Guzzini, il Rui Costa biancorosso: “Papasodaro è stato bravo a servirmi di tacco mentre mi inserivo –dice- ma non è stata una vittoria facile. Siamo arrivati stanchi fisicamente e mentalmente, così abbiamo dovuto un po’ soffrire”.
Sei il bomber del team con 7 reti, l’avanzamento a trequartista ti ha giovato..”Ho già segnato quanto la scorsa stagione! Ora devo puntare a quota 14…”.
Restando dove siete sareste salvi, dunque bilancio positivo a metà stagione? “Direi di sì, peccato le prime 4 sconfitte di fila. Dovevamo amalgamarci con mister e tanti volti nuovi, ci manca qualche punto ma non abbiamo mai sfigurato”.
Cosa chiedi al nuovo anno per la Cluentina? “La società ha già agito con i rinforzi, io chiedo e voglio la salvezza”.
E per te magari un campo per mostrare meglio le tue abilità tecniche? “Venivo dall’Helvia Recina..tuttavia mi sono abituato alla terra del Valleverde, sono affezionatissimo al gruppo e questo vale più del terreno di gioco”.
Andrea Scoppa
 


---------------------------------------------------------------------------------
 
1°categoria girone C
08/12/2012
 
Cluentina vs Chiesanuova Ponzelli lancia la sua Cluentina:"Nel ritorno faremo molti punti"
 
Pur alleggerito da qualche partenza dicembrina, il Chiesanuova sabato è stato troppo forte per la Cluentina.

La capolista del girone C di Prima Categoria ha così violato il “Valleverde” davanti a pochi temerari che hanno sfidato il freddo artico e centrato la 5° vittoria su 7 uscite esterne, leader anche in questa statistica.

La squadra di Piediripa ha fatto quello che ha potuto provandoci fino al 90’, ma non si poteva proprio evitare il ko n.7 su 14 incontri. L’analisi del ds biancorosso Michele Ponzelli: “Mentre in altre partite avevamo raccolto poco in modo immeritato, stavolta dobbiamo ammettere che il Chiesanuova ha giocato da capolista ed è stato superiore. Anzi avendo visto tutti i team posso dire che è la squadra più forte”.
Siamo nel mezzo della finestra di mercato, dopo l’acquisto di Ciappi ci saranno altri arrivi in casa Cluentina? “Salvo sorprese il mercato in entrata è chiuso. Ci siamo mossi in uscita liberando Canullo (approdato a Francavilla) e Rossetti ai quali auguriamo un bel proseguo di stagione”.
Tredici punti assieme a Serralta e Torrese, tre squadre e un posto per uscire dai playout. Quando resta una gara per il giro di boa come valuti la classifica della Cluentina? “Non è quella che mi aspettavo, purtroppo paghiamo lo scotto delle 4 sconfitte nelle prime 4 gare. Ora con Papasodaro abbiamo risolto i problemi d’attacco e sono sicuro che nel ritorno faremo molti più punti perché tanti team sono alla nostra portata”.
Una settimana fa contro Chiesanuova capolista, sabato chiuderete l’anno in trasferta contro la Vigor Porto Sant’Elpidio (ore 14.30) ultima con 6 punti, mai vincente in casa e peggior difesa: una gara da sfruttare…”Per noi è obbligatorio vincere anche perché rivali come la Torrese ci sono riuscite (5-1 in casa) e ci regaleremo un Natale più sereno”.
 
---------------------------------------------------------------------------------
 
Prima Categoria gir. C
02/12/2012
 
Cluentina vs Moglianese parla il Capitano
 
La classifica dice ancora playout ma in casa Cluentina è tornato il sereno dopo il successo 2-1 sulla Moglianese.
Un’affermazione che mancava da 4 turni e sicuramente notevole perché gli ospiti si presentavano con 9 punti in più (19 a 10) al “Valleverde”, settimi in scia ai playoff e mai sconfitti in trasferta. Inoltre è stata ottenuta recuperando lo svantaggio subito col secondo rigore contro in due gare, a segno prima Papasodaro con un delizioso pallonetto e poi il match winner Cacchiarelli.
Una gioia vissuta dall’esterno da mister Bonfigli, curiosamente squalificato a Serralta a seguito di un parapiglia in campo in cui lui, già negli spogliatoi, non aveva partecipato. La Cluentina con sportività non ha fatto ricorso, ma si è mossa invece sul mercato: salutato l’attaccante Alessandro Salvucci, è stato tesserato il difensore classe ’85 Mauro Ciappi, dal 2006 al Casette Verdini.

Capitan Paolo Cerquetta, sabato una vittoria di cuore, usando la stessa arma della Moglianese, la compattezza…”Sì, abbiamo giocato con sacrificio ed intensità, non meritavamo l’iniziale svantaggio ed abbiamo rimontato con carattere senza più subite tiri in porta.”
Per te quest’anno responsabilità maggiori dato che sei l’unico di Piediripa? “Più che un onere è un onore, sono cresciuto qui, dopo casa e scuola è il posto dove sono stato di più ed anche il cartellino è sempre rimasto di proprietà del club.”
Che effetto fa avere come mister un ex compagno di squadra nonché un amico? Si rischia ugualmente il litigio se ti toglie dal campo?..
” Forse succederà che rimarrò male ma solo come calciatore, mentre il rapporto d’amicizia è forte e non sarà toccato.
Ho sempre sponsorizzato Marco perché è capace, preparato e gli piace allenare.”

Sabato rigiocate in casa. Senza mezza difesa (squalificati Cervigni, Luchetti e Montironi) affrontate la capolista Chiesanuova in smobilitazione per la prima vittoria da copertina…”Il successo servirebbe più per classifica e morale. Speriamo che il campo pesante livelli le qualità e noi dovremo avere l’approccio della ripresa con Mogliano.”

A.S.
 


---------------------------------------------------------------------------------
 
1 Cat. Gir. C
28/11/2012
 
Bonfigli,100 giorni alla guida della Cluentina
 
Dopo due cadute di misura, diametralmente opposte nel risultato, la Cluentina sabato è tornata a muovere la propria classifica in quel di Serralta. Una sfida in chiave salvezza terminata 1-1 così da lasciare i locali (a caccia del primo successo interno) fuori dai playout con 13 punti e tenerci dentro i biancorossi, quart’ultimi a quota 10.

Una Cluentina che schierava Luchetti centrale al posto di Piancatelli, ritrovava Salciccia, era priva per squalifica di Canesin mentre Papasodaro partiva dalla panchina perché non al meglio.
Il punto preso è prezioso perché conseguito nel finale recuperando uno svantaggio che durava dal 21’, ma per molti a Piediripa la punizione di Rapacchiani è stata magra consolazione.

Mister Bonfigli un buon pari o prevale il rammarico per le occasioni non capitalizzate nel rocambolesco finale post 1-1?
“Era importante ripartire dopo 2 sconfitte, ma il rammarico c’è sia per queste chances nel finale, sia perché la partita l’abbiamo sempre fatta noi. Poi gli episodi arbitrali ci hanno penalizzato con un rigore contro molto dubbio ed uno a nostro favore non datoci”. Avete ottenuto gli stessi punti, 5, in casa e fuori: come spieghi questa cosa?
“In trasferta su campi più grandi riusciamo a giocare meglio, semmai mi stupisce che i risultati siano arrivati quando abbiamo giocato male”.

Sabato ospitate la Moglianese che ha 9 punti in più, può entrare nei playoff e ha perso solo una volta. Gara dura, cosa occorre per spuntarla?
“Ci serve una vittoria per uscire dai playout e dovremo imitare proprio lo spirito della Moglianese, una squadra che si aiuta e dà l’anima in campo”. Infine, un bilancio di questi primi 100 giorni da allenatore…”Sicuramente una bella esperienza, magari speravo di avere 4-5 punti in più e di non perdere così spesso la voce…”
A.S.
 


---------------------------------------------------------------------------------
 
1° categoria girone C
17/11/2012
 
ASD Cluentina Calcio vs Caldarola
 
Cluentina: Messi, Dario, Montironi (70' Carlini), Piancatelli, Rapacchiani (66' Cerquetta), Cervigni, Papasodaro, Canesin P, Guzzini, Trinchieri (68' Salvucci) A disposizione: Romagnoli, Luchetti, Cerquetta, Rossetti, Carlini, Raponi, Salvucci All. Bonfigli

Caldarola: Frascarelli, Lucaroni, Settembri, Mercanti, Bisonni, Pesaresi (85' Capenti), Mariselli (66' Salvucci), Del Medico, Pettarelli, Mogliani, Bertola (76'Gentili) A disposizione: Brandi, Capenti, Salvucci, Ciccarelli, Bianchini, Duka, Gentili All. Ortolani

Arbitro: Manfroni di A.P. Reti: 11' Pettarelli, 22'Papasodaro, 38'Pettarelli, 41' Guzzini, 50' Bertola, 71' Pettarelli, 79' Pettarelli, 81' Guzzini (rig), 90'Canesin
Espulsioni: 91' Canesin.
Ammoniti: Montironi, Lucaroni, Del Medico, Papasodaro, Bertola, Canesin.
Recupero: 0' + 5'. Angoli 3 - 2
Un fiume inarrestabile di gol in questa partita che vede trionfare il Caldarola trascinato da un insaziabile Pettarelli che segna addirittura 4 gol!
Si parte subito al 11', con una bellissima verticalizzazione di Lucaroni e Pettarelli riesce ad inserirsi fra 2 difensori locali ed insacca il primo gol. Al 22', la Cluentina pareggia con Papasodaro. Al 38', su cross di Del Medico Pettarelli, di rapina, davanti alla porta insacca di testa. Bravo l'attaccante biancorosso a crederci fino in fondo perché dalla tribuna sembrava andasse fuori fino all'ultimo. Il Caldarola non riesce però a mantenere il vantaggio e dopo neanche tre minuti arriva il pareggio della Cluentina grazie al un colpo vincente di Guzzini su cross di Papasodaro. Si va così negli spogliatoi sul 2 a 2 e il Caldarola si mangia i gomiti visto che non riesce a gestire per due volte il vantaggio. Nella ripresa, purtroppo inizia a piovere e le condizioni del campo, già non delle migliori, peggiorano notevolmente e diventa difficile per tutti giocare. Gli ospiti mettono la quarta, e al 50' si portano di nuovo in vantaggio grazie a bel gol di Bertola che da fuori area riesce a sistemare il pallone sotto l'incrocio dei pali. Al 71', cross di Bertola su punizione, in area, poi ci pensa Pettarelli. Al 79', segna di nuovo il n' 9 caldarolese su assist del neo entrato Gentili.
Neanche sul 5 a 2 il Caldarola riesce a gestire con sangue freddo il vantaggio, invece la Cluentina è brava a non demoralizzarsi e a lottare fino in fondo. Al 36', Guzzini realizza un rigore concesso per un fallo di Frascarelli su Carlini. Al 90', Canesin realizza un bellissimo gol con un tiro al volo dalla distanza. Il giocatore della Cluentina finisce prima del dovuto la partita perché viene espulso per somma di ammonizioni. Per il Caldarola è la terza vittoria consecutiva (questo doppio turno fuori casa le ha fatto bene visto che ha vinto tutte e due le volte) però è impossibile non evidenziare come una squadra che riesce a segnare cinque gol non riesce ad amministrare il vantaggio con tranquillità visto che, anche alla fine, si è fatta rimontare di due gol e ha dovuto giocare i minuti di recupero in tensione quando questo, con un po' più di attenzione in difesa, sarebbe stato evitabile.
 
web design gialloafrica